Iorio Immobiliare News

APEUNICO 2015: novità introdotte e sanzioni previste.

APEUNICO 2015: novità introdotte e sanzioni previste.

Rosita 21/03/2016

Le disposizioni riguardanti il nuovo APE degli edifici unico per tutto il territorio nazionale sono diventate operative dal 1° ottobre 2015, data a partire da cui sono state previste sanzioni in caso di mancata osservanza delle nuove linee guida per l’Attestato di Prestazione Energetica.

L'Attestato di Prestazione Energetica (APE) è il documento che attesta la prestazione energetica di un immobile, contenendo la "targa energetica" che ne racchiude tutte le caratteristiche energetiche.
Deve essere prodotto da un soggetto accreditato (certificatore energetico) e redatto nel rispetto delle norme vigenti in materia nazionale e regionale.

Le sanzioni pecuniarie stabilite in caso di inosservanza delle linee guida prevedono che:

  • Il certificatore dovrà pagare una multa dai 700 € fino ai 4.200 € per un Ape compilato in modo errato, ed in più il fatto sarà segnalato all’ordine od al collegio di riferimento che dovranno prendere provvedimenti in merito;
  • Al costruttore o al proprietario spetta una sanzione dai 3.000 € ai 18.000 € nel caso in cui non venga presentato l’Ape per gli edifici di nuova costruzione o ristrutturati. Se invece l’Ape manca in un atto di compravendita o locazione, rispetto al passato l’atto resta valido, ma il venditore o il proprietario potranno avere una multa tra i 3.000 € e i 18.000 € nel primo caso e fra i 300 € e i 1.800 € nel secondo.
  • Il direttore dei lavori sarà tenuto a pagare una multa dai 1.000 € ai 6.000 € in caso di mancata presentazione dell’Ape al Comune.

L’ Ape Unico 2015 è stato ideato per essere un certificato unico per tutto il territorio nazionale, tutte le Regioni, infatti, dovranno omologarsi alla metodologia di calcolo prevista entro due anni. Le classi energetiche saranno dieci e non più sette, come in precedenza: dalla A4 (la migliore) alla G (la peggiore). L’Ape dovrà contenere i consumi energetici per il riscaldamento invernale e per le attività di rinfrescamento estivo. Dovrà, inoltre, riportare l’emissione di anidride carbonica e l’energia esportata.

Con le nuove linee guida per l’attestato di prestazione energetica arriverà anche lo schema di annuncio di vendita e locazione contenente informazioni uniformi sulla qualità energetica degli edifici: in tale schema dovranno essere riportati anche gli indici di prestazione energetica parziali.

L’Ape ha una validità di 10 anni dal momento del rilascio, tranne nel caso in cui l’immobile sia stato sottoposto ad un’opera di ristrutturazione o riqualificazione che ne abbia modificato le prestazioni energetiche: in tal caso il certificato sarà da rifare.

Per informazioni in merito alla richiesta dell’Attestato di Prestazione Energetica , consulta la nostra sezione Servizi in merito:

Richiedi Attestato di Prestazione Energetica alla Iorio Immobiliare 

slitta_ape


Non esitare a contattarci per avere supporto ed assistenza.

Condividi/Stampa

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Leggi l'informativa