Iorio Immobiliare News

Le case realizzate con materiali di riciclo: le incredibili foto scattate in giro per il mondo

Le case realizzate con materiali di riciclo: le incredibili foto scattate in giro per il mondo

Iorio Immobiliare 27/08/2021

La sostenibilità ambientale è finalmente arrivata al cuore delle edificazioni immobiliari. Se da un lato è diventato assodato che la stragrande maggioranza delle nuove costruzioni è progettata e realizzata per essere il più efficiente possibile, dall’altro c’è anche chi va ben oltre questo concetto. 

Avete mai visto case costruite esclusivamente con materiali riciclati? Noi sì, le abbiamo trovate e vogliamo condividere con voi queste soluzioni abitative che, per quanto bizzarre possano apparire, risultano davvero graziose oltre che rispettose, nella più assoluta, dell’ambiente che viviamo. 

Ecco a voi alcuni degli esempi più sorprendenti che si trovano in giro per il mondo.

Il castello di “spazzatura”

A pochi metri da questo terreno esisteva una discarica. Se ne accorse l’artista Victor Moore che, raccogliendo rifiuti e materiali riciclabili, ha ben pensato di costruire un castello, appunto il Trash Castle fornendo un grandissimo contributo all’arte e all’architetture. Volete sapere quanto è costato? La bellezza di 425 euro.

 

Container City

Qui siamo a Londra e si tratta di uno dei più impressionanti edifici realizzati con materiali riciclati. Sono stati impiegati cinque mesi per assemblare i container marittimi inglesi, l’edificio sorge dal 2001.

Earthship

Mettete insieme mattoni, lattine, bottiglie e pneumatici pieni di terra. Cosa pensate che venga fuori? Queste, appunto: le case più autosufficienti del mondo. Earthship nasce appunto così, dall’idea dell’architetto Michaler Reynolds, utilizzando esclusivamente risorse del posto evitare anche il dispendio energetico dei trasporti e dei viaggi. Come se non bastasse hanno pannelli solari, un sistema di raccolta dell’acqua piovana e un efficientissimo isolamento termico.

The collage

Ci spostiamo in India, a Bombay per la precisione. Ci troviamo di fronte ad una delle più incredibili combinazioni di elementi diversi utilizzati per realizzare una casa: finestre e portoni di case demolite riutilizzati per i serramenti, pavimentazione costruire con resti di stoffa, scaglie di pietra di scarto e travi di vecchie abitazioni.

Bottle House

Quante bottiglie di vogliono per costruire una casa? 25.000 precise precise, non una in più e non una in meno. Si trova in Canada ed è ispirata ad una cartolina di un castello di vetro sull’isola di Vancouver.

La casa di barche

A chi non piacerebbe vivere in barca? Sicuramente a molti e, con questa soluzione abitativa, è stato risolto anche l’eventuale disturbo del mal di mare. Se a qualcuno è venuta l’idea di realizzare appartamenti con container marittimi, come abbiamo visto a Londra, altri sono andati oltre: navi in disuso e il gioco è fatto.

Spiral Island

La casa si trova su un’isola. E qui andiamo oltre: sia la casa che l’isolotto sono realizzati con materiale riciclato. Nello specifico, l’artista Richart “Rishi” Sowa ha utilizzato bottiglie di plastica inserite in sacchetti e l’isola “galleggia” grazie a due strati di questi sacchi. 

Canos Castle

Qui siamo a livelli diversi. La necessità della sostenibilità si intreccia con “l’offerta a Dio”. Avete capito bene. A realizzarla è stato Dominic Cano Espinoza, un veterano nativo americano della guerra in Vietnam. Espinoza ha iniziato a costruire questo castello nel 1980 come offerta a Dio che, secondo lui, gli aveva salvato la vita durante la guerra. Il castello è costruito con zanzariere, biciclette, rottami di metallo, finestre in legno e oltre 100.000 lattine.

Condividi/Stampa

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Leggi l'informativa